ristrutturazione

Tendenze casa 2017 - Stili ed Ispirazioni

Vintage

La ricetta per un interno dall’atmosfera retrò ,elegante e attuale, che non sembri vecchio, non è una e unica e soprattutto non è di semplice composizione. Lo stile vintage è ampio quanto il termine stesso. Il recupero di mood e stilemi retrò, rivisti in chiave contemporanea è un filone presente un po’ ovunque, dall’interior design all’automotive. Finiture opache, effetti matte, used o lowtech sono i punti ri forza che lo caratterizzano.


Materico

Le superfici ceramiche rievocano materiali tradizionali come il cotto o la pietra o contemporanei come il tessuto.
Il Wgres sartoriale" ad esempio ha un gusto ricercato ma sobrio, elaborato ma sempre elegante, con una palette di colori e texture che ricordano le stoffe degli abiti maschili capaci di donare agli ambienti lo stile di un dandy contemporaneo.


3d-03.jpg

3D

Disegni geometrici, pattern astratti o motivi sinuosi: tutto modellato in 3D. L’idea arriva dall’antica tecnica scultorea del bassorilievo, trasformata ed attualizzata per ottenere pareti scenografiche materiche e decorative. I rilievi delle superfici tridimensionali, valorizzati dalla luce naturale o artificiale e amplificati dalla finitura, danno vita a particolari giochi di luci ed ombre che appaiono in maniera differente modificando, ogni volta, la percezione visiva della parete.


I toni scuri bell’ambiente bagno

C’è ancora diffidenza ad introdurre i colori scuri in un ambiente solitamente immaginato chiaro. Se utilizzati in modo eccessivo, rendono la stanza da bagno più piccola e malinconica. Ben bilanciati, invece, sono in grado di trasformare un comune bagno in un’elegante stanza benessere. Per evitare di appesantire l’ambiente si può fare ricorso ad accenti più chiari, finiture brillanti ed accessori metallici.


Ritorno al Colore

Dopo anni in cui hanno prevalso le gamme di grigio, i tortora ed i colori naturali senza particolari accenti cromatici, stiamo assistendo ad un ritorno dei colori rivisti in chiave moderna. Non saturi, ma delicati e freschi, danno alla casa tonalità morbide ed avvolgenti.


Carta da parati

Innovative e funzionali eliminano la perplessità di inserire la carta da parati anche negli ambienti bagno. Attraverso un sistema di impermeabilizzazione e nuovi materiali (fibra di vetro) la carta da parati diventa resistente all’acqua ed all’umidità senza rinunciare all’alto valore decorativo. I disegni ripetitivi spariscono per dare spazio a soluzioni personalizzate.

Da Vasca a Doccia - i nostri consigli

bagno-vasca_doccia.jpg

 

 

 

COSA GARANTIAMO

Progetto su misura

L'attenzione al cliente è sempre la nostra priorità. Una esigenza funzionale può sempre coincidere con un rinnovamento dell'intero bagno.

A lato alcuni esempi di come il nuovo spazio ricavato dall'ingombro possa essere utilizzato in modi diversi, per meglio adattarsi alle diverse necessità.

 

Pulizia e cura del Dettaglio

Poniamo particolare attenzione alla pulizia durante le fasi d’installazione, per garantire un risultato rapido e ottimale.

Prima di procedere alla rimozione della vecchia vasca, i nostri tecnici prendono tutte le precauzioni necessarie per non danneggiare i rivestimenti presenti ed il bagno in generale.

 

Detrazione del 50%

Ristrutturando tutto il bagno è possibile avvalersi dell’agevolazione del 50%. Suggeriamo di leggere l'approfondimento nel nostro post dedicato alle Detrazioni Fiscali

COME LAVORIAMO

La trasformazione vasca in doccia avviene attraverso 8 fasi ben precise:

1° FASE - Incisione e taglio della vecchia vasca

Taglio della vecchia vasca. E’necessario incidere il bordo della vasca ed eliminare le piastrelle che fanno da bordo alla vasca per poter sollevare la vasca. Questa operazione che produce alcune macerie che i nostri installatori provvedono a smaltire subito. Una volta rimossa la finitura della vasca è possibile sollevarla e procedere all'eliminazione.

2° FASE - Eliminazione della vecchia vasca

Rimozione della vasca dalla sua vecchia sede per poter essere smaltita insieme a tutto il materiale di lavorazione residuo. A seguire si provvederà ad abbattere la restante parte di mattoni che faceva da basamento alla vasca per procedere con la successiva fase di lavorazione.

3° FASE - Smaltimento dei detriti

Si procede allo smaltimento di tutti i detriti residui della vecchia vasca e del bordo, procedendo ad una pulizia accurata del fondo su cui verrà allocato il nuovo piatto doccia.

4° FASE - Realizzazione della platea e posizionamento del nuovo scarico

Si procede alla preparazione della platea, ovvero l'area di pavimento occupata in precedenza dalla vecchia vasca da bagno. Tale area viene ricoperta completamente con un particolare materiale sigillante che consente di creare il piano d'appoggio per l'installazione del nuovo piatto doccia. Sostituzione del vecchio scarico con quello nuovo.

5° FASE- -Posizionamento del nuovo piatto doccia

Viene posizionato il nuovo piatto doccia sulla platea precedentemente preparata. Si procede all'eliminazione delle vecchie tubature e, in seguito al collegamento del nuovo scarico con quello vecchio, viene distribuito uno strato di materiale sigillante che blocca eventuali perdite dal piatto doccia.

6° FASE - Collegamento nuovo scarico con il piatto doccia

Si collega l'ultimo tratto di scarico della nuova doccia con le tubature della vecchia vasca appena sostituite. Questa operazione garntisce la sicurezza di avere uno scarico nuovo e dalle alte prestazioni.

7° FASE – Installazione del rivestimento della parete

Posizionamento del rivestimento a parete. Dopo aver installato il piatto doccia la parete circostante viene ricoperta con un rivestimento che va a rifinire la parete su cui era appoggiata la vasca per meglio integrarsi con il resto del bagno.

8° FASE– Installazione del box doccia e degli accessori

Installazione del box doccia ed accessori, nel rispetto al progetto iniziale

Per un preventivo gratuito vieni a trovarci!